Connect with us

Tempi Nuovi

”Solo una madre” TSTV racconta storie di mamme

Avvenimenti

”Solo una madre” TSTV racconta storie di mamme


In sintonia con la linea editoriale della nuova Tele Speranza, l’emittente diocesana lancia un programma completamente nuovo e unico nel suo genere dove protagonisti non sono personaggi di spicco ma persone semplici, quelle su cui mai nessuno punta i riflettori: le mamme. “Solo una madre” è una serie in cinque puntate e sarà trasmesso nel mese di maggio con cadenza settimanale ogni venerdì sera. Si tratta di racconti di quindici minuti in cui le protagoniste si raccontano in prima persona a 360 gradi. La scelta del format, ideato da Pina Pilla, è stata condivisa pienamente dall’Arcivescovo Mons. Felice Accrocca e  dall’editore di Tstv don Teodoro Rapuano, a partire dalla scelta delle storie da raccontare. “Abbiamo voluto puntare l’attenzione sull’essere madre portando in tv storie che normalmente non vengono raccontate. Le mamme che abbiamo scelto sono donne semplici, mamme come tante, con storie diverse fra loro ma con una cosa in comune: l’amore per la famiglia. Sono mamme coraggiose e forti che, nonostante tutti gli ostacoli che hanno dovuto affrontare, riescono a raccontare con grande positività la loro vita, non vergognandosi delle proprie fragilità. Maddalena, Antonella, Marilena, Angela e Carmela sono mamme che sono riuscite a rialzarsi dopo le cadute e oggi sorridono” afferma l’autrice. Le cinque mamme protagoniste del programma sono tutte della provincia di Benevento e hanno un’età compresa fra i 40 e i 54 anni.

Chi sono le mamme di “Solo una madre”: Maddalena, non vedente dalla nascita e mamma di due bambini normovedenti, è la dimostrazione di come una persona che non vede può essere mamma come tutte le altre; Antonella, mamma di tre figli fra cui Alfredo, nato con la sindrome di down, racconta come si può accettare con serenità la disabilità di un figlio nonostante le difficoltà quotidiane; Marilena, mamma di due ragazzi (suoi figli biologici) che dopo diversi affidi ha deciso di adottare Donato diventato il suo terzo figlio, ha fatto del suo essere madre un dono per gli altri; Angela, che a un certo punto della sua vita si è trovata a dover crescere da sola i suoi due figli è l’esempio come ci si possa rialzare da una caduta, per amore dei propri figli; Carmela, che non ha potuto vivere la gioia del parto ma che è mamma allo stesso modo perché ha adottato quattro bambini del Vietnam.

Ma com’è nata l’idea di realizzare questo programma? Lo abbiamo chiesto all’autrice Pina Pilla: “Tutto è partito da un post che una delle mamme che poi abbiamo raccontato aveva scritto su facebook. Parlava del suo essere una mamma non vedente. Quelle parole suscitarono in me la voglia di raccontare la sua storia. Il giorno dopo ho pensato: chissà quante altre mamme avranno delle cose da dire, sofferenze da affrontare ma anche sorrisi da donare. Ne ho parlato con il regista, Nicola De Blasio, che subito ha condiviso la mia idea e così mi sono messa in cerca di altre storie. Ho cominciato a contattare associazioni, gli altri uffici pastorali e alcune parrocchie che mi hanno aiutata a individuare delle mamme che facevano al caso nostro. Il loro aiuto è stato per noi importante. A marzo sono iniziate, dunque, le riprese del programma che è stato girato a casa delle mamme”. Ma il programma vuole essere un percorso vero e proprio: “Non dobbiamo dimenticare che Tele Speranza è un’emittente di ispirazione cristiana e, per questo, ciò che conta per noi non sono gli ascolti ma sono le persone con le loro storie e con la loro bellezza interiore. Tutte le storie che raccontiamo trasmettono speranza, non tristezza. Soprattutto non vogliamo creare dei personaggi, il nostro obiettivo è quello di dare un messaggio ed essere di aiuto alle donne che sono a casa e che guardando il programma si riconoscono in quelle mamme. E trattandosi di un percorso umano, infatti, abbiamo fatto conoscere fra loro le cinque mamme e come chiusura del programma abbiamo previsto un momento di incontro fra tutte loro e l’Arcivescovo Accrocca”, continua l’autrice. Questo momento di condivisione con il Vescovo Felice sarà ripreso dalle telecamere e confluirà in una puntata extra di “Solo una madre”, in onda il 7 giugno.

Il logo del programma è nato da un disegno di un sacerdote, don Aldo Mucci. Anche in questo caso si è trattato di un incontro casuale, racconta Pina Pilla: “Fra i diversi disegni che don Aldo ogni tanto pubblicava su facebook, ne notai uno in particolare che era adatto al nostro progetto. Così gli chiesi se ci avrebbe permesso di trasformarlo nel logo del programma e lui ne è stato ben felice”.

“SOLO UNA MADRE” andrà in onda ogni venerdì di maggio in prima serata alle ore 21.00, a partire dal 3 maggio. L’ultima puntata, con la presenza del Vescovo, andrà in onda venerdì 7 giugno ore 21.00 (Tstv canale 98 e 603 digitale terrestre). Le puntate saranno pubblicate anche sulla pagina facebook TSTV Benevento e sul canale youtube di TSTV.

sito promosso dall'Ufficio Comunicazioni Sociali dell'Arcidiocesi di Benevento per favorire il dialogo e il confronto tra componenti sociali e realtà ecclesiali presenti sul territorio, per far emergere notizie buone e vere che contribuiscano all'edificazione del Regno di Dio.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Avvenimenti

Popolari

Testimoni

Testimoni…

Beneventana

Sorridi di più

Vita Ecclesiale

Al via TuttixTutti

Tags

Rubriche

Welfare

“AlimenTiamo Chianche”

Da 23 Settembre 2019

Vita Ecclesiale

Si riparte dal territorio

Da 20 Settembre 2019

Mondo Cattolico

Auguri a mons. Matteo Zuppi

Da 16 Settembre 2019

Società

Campagna contro l’eutanasia

Da 16 Settembre 2019

Società

“I colori dell’accoglienza”

Da 7 Settembre 2019

Memoria

La festa del grano tra fede e arte

Da 7 Settembre 2019

Film

Manchester by the Sea

Da 26 Agosto 2019

dal Mondo

20 anni di genocidio nel Congo

Da 26 Agosto 2019

Testimoni

Ansia di Infinito

Da 30 Luglio 2019

Film

“Trono di spade”

Da 22 Luglio 2019

Beneventana

Festa di Sant’Anna a Benevento

Da 13 Luglio 2019

Film

“Blue my mind”

Da 3 Luglio 2019

Vita Ecclesiale

“Il Welcome Sociale Food”

Da 1 Luglio 2019

Tammaro

Assemblea pastorale zona Tammaro

Da 14 Giugno 2019

Società

Sguardo rivolto ai giovani

Da 5 Giugno 2019

Testimoni

Testimoni…

Da 3 Giugno 2019

Letture

YOUCAT for Kids

Da 29 Maggio 2019

Comunicazione

“Benevento la tua città”

Da 22 Maggio 2019

Testimoni

Parole e profumi

Da 17 Maggio 2019

Memoria

“Laus Musicae” a Benevento

Da 15 Maggio 2019

Mondo Cattolico

Turismo religioso Pietrelcina – Assisi

Da 15 Maggio 2019

Europa

L’Europa di ieri e di oggi

Da 16 Aprile 2019

Comunicazione

Ecco il giornalino dell’Anspi

Da 3 Aprile 2019

Europa

L’Europa di ieri e di oggi

Da 1 Aprile 2019

Beneventana

Sorridi di più

Da 27 Marzo 2019

Europa

Perché l’Unione Europea

Da 18 Marzo 2019

Vita Ecclesiale

Speciale Messa delle Ceneri

Da 8 Marzo 2019

Vita Ecclesiale

Al via TuttixTutti

Da 23 Febbraio 2019

Vita Ecclesiale

Catechesi sul “Padre nostro” del Pontefice

Da 16 Febbraio 2019

Comunicazione

Perché ancora “Tempi Nuovi”

Da 24 Gennaio 2019

Mondo Cattolico

Naufragi nel Mediterraneo

Da 23 Gennaio 2019

Comunicazione

Presto in onda la nuova Tele Speranza

Da 23 Gennaio 2019
Vai Su