Connect with us

Tempi Nuovi

Reddito di fraternità

Società

Reddito di fraternità

Finalmente, qualche giorno di ferie. Ho appena finito di leggere “Saggio sul dono” di Marcel Mauss e mi godo le vacanze settembrine. Sono qui, seduto al tavolino del bar, con penna e foglio, sul quale sono riuscito a scrivere solo pochi appunti, peraltro non facilmente decifrabili nel torpore mattutino e prima del caffè: R = flusso di r in un periodo t; F = S tra gruppi sociali, popoli, stati; F1 = C di ideali e aspirazioni. Un fragoroso e inatteso saluto mi riporta immediatamente nello stato di veglia. E’ il mio amico, probabilmente l’unico che mi segua su TN Tempi Nuovi. Di tanto in tanto, si ferma per conversare, per criticare amabilmente e decisamente le mie riflessioni. In questa circostanza, vorrebbe capovolgere i ruoli, lui si improvvisa intervistatore e io sto al gioco e mi lascio intervistare. Da una sbirciata al notes e chiede chiarimenti sugli appunti, in particolare sul significato di “R, r, t, F, S, F1, C”, poi inizia con le domande.

D – Cosa intendi per comunanza di ideali e di aspirazioni?

R – La felicità. L’uomo cerca la felicità. Qualsiasi uomo, indipendentemente dal gruppo sociale di appartenenza, dalla cultura, dall’etnia, dal colore della pelle, cerca la felicità. Penso che la felicità sia il fine ultimo degli ideali e delle aspirazioni comuni all’uomo di ogni latitudine. Poco fa, ho assistito alla conversazione tra un padre e suo figlio. Quest’ultimo ringraziava suo padre e gli restituiva gratitudine per essersi sentito amato nel periodo più burrascoso e incerto della sua giovane vita. In fondo, ha restituito “felicità”. Nel riconoscere che il padre ha vissuto donandosi per la felicità del figlio, ricambia il “dono”, che il padre accetta muto, tra incredulità e commozione. Questo per sottolineare che anche nei momenti più crudi della vita, si può scegliere di vivere per la felicità dell’altro. Tutti gli ideali e le aspirazioni convergono nella felicità. Possiamo vivere per la propria e per l’altrui felicità. Felicità pubblica, privata, personale, comunitari.

D – Questo scambio di doni, la danza armonica tra dono ricevuto e dono donato è comprensibile tra padre e figlio, tra madre e figlio, ma com’è possibile tra persone che non hanno alcun legame?

R – Alcun legame? Uomini e donne che appartengono al genere umano: come premessa non è poco! Cercano la felicità e, poiché sono esseri in relazione, la personale felicità ha attinenza con l’altrui felicità, con la felicità comunitaria. Nei periodi più complessi della vita, ciascuno può scegliere tra l’infelicità egoistica e la felicità altrui. Donando e donandosi si crea felicità intorno a sé. Mi rammarica dover utilizzare una frase fatta, ma qui ci vuole, si tocca con mano che – c’è più gioia nel dare che nel ricevere -. Alcun legame? Non direi proprio. Siamo tutti legati: singolarmente e collettivamente.

D – Legami che ci limitano?

R – Legami o vincoli? L’intreccio di trama e ordito che ci rende più forti o il cappio al collo che ci soffoca?

D – Ritorniamo al punto. Felicità e poi? Che succede?

R – La mia, la tua, la nostra felicità deve abbracciare il mondo intero, non può avere confini piccoli. Non è la felicità della propria famiglia, del clan, del proprio partito politico, non è provinciale, ma planetaria. Poi, concretamente, contribuisco a co-costruire felicità comunitaria prima localmente e poi, via via, a cerchi concentrici sempre più ampi, oltrepassando i confini del proprio condominio, rione, città, provincia, regione, stato, continente, fino al mondo intero.

D – Come?

R – La solidarietà tra uomini, tra gruppi sociali, popoli, stati è un’epifania, una manifestazione della comunanza di ideali e di aspirazioni del genere umano. Vivendo la fraternità dispenso felicità in me e intorno a me.

D – Come vivo la fraternità per essere felice e per donare felicità?

R – Sostituendo il “prendere” con il “dare”, l’accumulare con il donare, l’egoismo con l’altruismo. Tener conto della centralità del dono ricevuto, donato, scambiato.

D – Una specie di baratto?

R – No. Ancora oggi si trova il baratto in società arcaiche, frettolosamente e impropriamente definite primitive, comunque, no. Non parlo di baratto. Anche se, qua e là, forme più o meno evolute, riviste e attualizzate di baratto le troviamo anche nelle cosiddette società evolute.

D – Quindi?

R – Parlo di dono. Libertà di donare, di ricevere, di scambiare doni. L’economia, il diritto, la morale di alcune società arcaiche è tuttora basata su questo, che va ben oltre il baratto …

D – Fai un esempio. Lascia stare il mondo occidentale, le grandi metropoli. Pensa alla tua città. Che risposta daresti per la felicità comunitaria?

R – Il reddito di fraternità. Il flusso di ricchezza in un periodo di tempo definito, che esprima “fraternità”. Nell’ottica del dono, liberamente, chi più ha, da.

D – Stai scherzando? Ti seguo su TN, siamo al decimo articolo e te la vuoi cavare così?

R – Aspettavi i fuochi pirotecnici? Perché se dico “reddito di fraternità” devo immaginarmi che ci sia l’intervento dello Stato? Perché non posso sperare che sia il cittadino o il gruppo di cittadini, più o meno organizzato, a farsi carico delle diseguaglianze? Perché i cittadini, non per assistenzialismo, ma per giustizia, non possono concorrere alla formazione di reddito, di flussi di ricchezza? Sì. Il reddito di fraternità è proprio questo. Nella mia città c’è un flusso ininterrotto di beni che circola, c’è vicinanza, fraternità vissuta, associazionismo vero, dialogo. Accanto a questo, ci sono esempi di egoismo, pseudo imprenditorialità, lassismo, furbizia e avarizia. Perché dobbiamo parlare sempre e solo delle cose che non vanno, che non funzionano? Diamo voce ai cittadini felici e alle buone prassi.

Chiudiamo il capitolo “Reddito di fraternità”, maturato nel nostro percorso a tappe, che ripercorriamo cronologicamente: “Chiusure e aperture all’altro”, “Agire, osare”, “Eravamo quattro amici al bar”, “Quattro punt(i) zero”, “La cultura del dare”, “La strategia dei piccoli passi”, “In fila per tre”, “Il principio di precauzione”, “Una dimensione diversa”.

Vorremmo ritrovarci prossimamente con una carrellata di esperienze sul campo, le “buone prassi” di fraternità vissuta. Ci lasciamo con l’appello ai lettori di far arrivare in redazione le esperienze. Abbiamo la necessità di aumentare le difese immunitarie del tessuto sociale e possiamo farlo, facendo circolare il positivo, comunicandoci le notizie belle.

Filippo Pagliarulo

sito promosso dall'Ufficio Comunicazioni Sociali dell'Arcidiocesi di Benevento per favorire il dialogo e il confronto tra componenti sociali e realtà ecclesiali presenti sul territorio, per far emergere notizie buone e vere che contribuiscano all'edificazione del Regno di Dio.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Società

Popolari

Vita Ecclesiale

Nomine e Provvedimenti

Vita Ecclesiale

Ordinazioni

ColoriAmo la città

Finestre sulla scuola

ColoriAmo la città

L’ultimo saluto a Michele

Percorsi letterari

Gli scrittori e la peste

Vita Ecclesiale

La forza della vita.

Società

Tutti a casa

Testimoni

Testimoni…

Beneventana

Sorridi di più

Vita Ecclesiale

Al via TuttixTutti

Società

Amo la vita

Tags

Rubriche

Società

Chicchirichì…

Da 30 Novembre 2020

Carità

Distribuzione paniere alimentare

Da 27 Novembre 2020

Welfare

Esperienze di fraternità

Da 23 Novembre 2020

Le arti luogo d'incontro

Le arti, via rivelativa dell’essere e del sentire

Da 20 Novembre 2020

Vita Ecclesiale

Nomine e Provvedimenti

Da 19 Novembre 2020

Vita Ecclesiale

Ordinazioni

Da 19 Novembre 2020

ColoriAmo la città

“Si può, certo che si può, ma anche no”

Da 17 Novembre 2020

Società

Buone domande a tutti!

Da 17 Novembre 2020

Società

Smartché e Noesì

Da 30 Ottobre 2020

Società

La lezione di Elliot

Da 19 Ottobre 2020

Arte

Maria madre della Chiesa

Da 12 Ottobre 2020

Le arti luogo d'incontro

La poesia viaggio di un sentire interiore

Da 30 Settembre 2020

ColoriAmo la città

Finestre sulla scuola

Da 28 Settembre 2020

ColoriAmo la città

L’ultimo saluto a Michele

Da 21 Settembre 2020

Arte

Avanzi di galera

Da 21 Settembre 2020

Società

ColoriAmo la città

Da 10 Settembre 2020

Società

Reddito di fraternità

Da 7 Settembre 2020

Società

Una dimensione diversa

Da 31 Agosto 2020

Società

Il principio di precauzione

Da 25 Agosto 2020

Società

In fila per tre

Da 17 Agosto 2020

Percorsi letterari

Le arti come luogo d’incontro

Da 30 Luglio 2020

Società

La cultura del “dare”

Da 20 Luglio 2020

Società

Quattro punt(i) zero

Da 15 Luglio 2020

Società

Eravamo quattro amici al bar

Da 6 Luglio 2020

Percorsi letterari

Gli scrittori e la peste

Da 1 Giugno 2020

Vita Ecclesiale

Fase 2: custodire il creato

Da 29 Maggio 2020

Vita Ecclesiale

La forza della vita.

Da 28 Aprile 2020

Vita Ecclesiale

“Giovane, dico a te, alzati!”

Da 6 Marzo 2020

Vita Ecclesiale

Messaggio del Papa per la Quaresima

Da 25 Febbraio 2020

Libri

Padre nostro

Da 22 Febbraio 2020

Società

L’ex Ministro Giovannini a Cives

Da 21 Febbraio 2020

Testimoni

Vittorio Bachelet ricordato dal figlio

Da 12 Febbraio 2020

Vita Ecclesiale

Visita di Papa Francesco ad Acerra

Da 8 Febbraio 2020

Libri

Leggere per crescere

Da 8 Febbraio 2020

Società

L’ex Ministro De Vincenti a Cives

Da 5 Febbraio 2020

Film

Sam Mendes è tornato

Da 5 Febbraio 2020

Società

Tutti a casa

Da 3 Febbraio 2020

Welfare

“AlimenTiamo Chianche”

Da 23 Settembre 2019

Vita Ecclesiale

Si riparte dal territorio

Da 20 Settembre 2019

Mondo Cattolico

Auguri a mons. Matteo Zuppi

Da 16 Settembre 2019

Società

Campagna contro l’eutanasia

Da 16 Settembre 2019

Società

“I colori dell’accoglienza”

Da 7 Settembre 2019

Memoria

La festa del grano tra fede e arte

Da 7 Settembre 2019

Film

Manchester by the Sea

Da 26 Agosto 2019

dal Mondo

20 anni di genocidio nel Congo

Da 26 Agosto 2019

Testimoni

Ansia di Infinito

Da 30 Luglio 2019

Film

“Trono di spade”

Da 22 Luglio 2019

Beneventana

Festa di Sant’Anna a Benevento

Da 13 Luglio 2019

Film

“Blue my mind”

Da 3 Luglio 2019

Vita Ecclesiale

“Il Welcome Sociale Food”

Da 1 Luglio 2019

Tammaro

Assemblea pastorale zona Tammaro

Da 14 Giugno 2019

Società

Sguardo rivolto ai giovani

Da 5 Giugno 2019

Testimoni

Testimoni…

Da 3 Giugno 2019

Letture

YOUCAT for Kids

Da 29 Maggio 2019

Comunicazione

“Benevento la tua città”

Da 22 Maggio 2019

Testimoni

Parole e profumi

Da 17 Maggio 2019

Memoria

“Laus Musicae” a Benevento

Da 15 Maggio 2019

Mondo Cattolico

Turismo religioso Pietrelcina – Assisi

Da 15 Maggio 2019

Europa

L’Europa di ieri e di oggi

Da 16 Aprile 2019

Comunicazione

Ecco il giornalino dell’Anspi

Da 3 Aprile 2019

Europa

L’Europa di ieri e di oggi

Da 1 Aprile 2019

Beneventana

Sorridi di più

Da 27 Marzo 2019

Europa

Perché l’Unione Europea

Da 18 Marzo 2019

Vita Ecclesiale

Speciale Messa delle Ceneri

Da 8 Marzo 2019

Vita Ecclesiale

Al via TuttixTutti

Da 23 Febbraio 2019

Vita Ecclesiale

Catechesi sul “Padre nostro” del Pontefice

Da 16 Febbraio 2019

Comunicazione

Perché ancora “Tempi Nuovi”

Da 24 Gennaio 2019

Mondo Cattolico

Naufragi nel Mediterraneo

Da 23 Gennaio 2019

Comunicazione

Presto in onda la nuova Tele Speranza

Da 23 Gennaio 2019
Vai Su