Connect with us

Tempi Nuovi

Bully Face Sport e scuola sconfiggono il bullismo

Società

Bully Face Sport e scuola sconfiggono il bullismo

Successo per il convegno “Bully Face Sport e scuola sconfiggono il bullismo” promosso lo scorso 8 febbraio dall’Istituto Paritario De La Salle di Benevento in collaborazione con l’Unione Sportiva Acli. Un’iniziativa alla quale oltre 300 giovani studenti hanno presenziato attivamente ascoltando gli importanti relatori che, moderati dalla dirigente dell’Istituto De La Salle, la prof.ssa Maria Buonaguro, hanno contribuito a delineare la gravità del problema ormai sentito come una piaga dilagante sullo scenario scolastico mondiale. La giornata, come ha sottolineato il gestore del Seminario Arcivescovile e dell’Istituto De La Salle, don Donato D’Agostino, ha segnato l’inizio di un percorso volto a seguire le linee guida di prevenzione e prassi contro il bullismo, una scelta da percorrere perché il De La Salle attui presto un percorso di certificazione, un grande progetto che permetta all’istituto di diventare una vera e propria scuola anti-bullismo.

Anche i saluti da parte delle numerose autorità convenute hanno delineato in modo significativo quanto il ruolo della scuola in sinergia con lo sport sia rilevante per combattere il bullismo e il cyberbullismo. L’on. Clemente Mastella, in qualità di primo cittadino, ha voluto ricordare la necessità di un’empatia, portando l’esempio della Danimarca, tra scuola e studenti, per riuscire “insieme” a limitare gli atti di bullismo.

Di grande impatto l’intervento della dott.ssa Marisa Rinaldi, Presidente del Tribunale di Benevento, che ha ricordato ai presenti l’importanza di creare cittadini attivi e consapevoli perché, solo avendo la consapevolezza del rispetto delle leggi, i giovani possano comprendere la tutela dell’essere umano. Dopo le precisazioni del Presidente della Provincia, Antonio Di Maria sull’azione negativa del cyberbullismo e sull’impegno della Provincia per portare avanti un percorso condiviso, sia il Presidente Provinciale dell’Unione Sportiva Acli, Alessandro Pepe, sia il vicepresidente Nazionale Antonio Meola, hanno voluto proporre alle autorità presenti la bozza di un protocollo d’intesa che possa permettere, in collaborazione con le scuole di Benevento, di avviare un percorso condiviso in grado, con il tempo, di ridurre considerevolmente il fenomeno.

Tra i relatori, il primo, il questore di Benevento, dott. Giuseppe Bellassai, si è soffermato sull’urgenza di comprendere le cause del fenomeno ed individuarne le soluzioni, soluzioni che troppo spesso – ha precisato – vengono richieste alla scuola ma che, in realtà, occorrerebbe ricercare in ciascuno degli ambiti in cui il giovane agisce, sottolineando quanto sia difficile limitare la reiterazione e l’intenzionalità dell’atto di bullismo. A dimostrazione dei problemi, il questore ha evidenziato come un consumismo quasi “bulimico”, porti le nuove generazioni a sperimentare situazioni sempre nuove, anche di violenza. Alle parole del questore si è relazionato anche il dott. Aldo Policastro, Procuratore della Repubblica che, dopo aver chiesto agli studenti presenti le proprie impressioni e i dubbi sulla questione, oggetto di dibattito, ha purtroppo doverosamente constatato quanto il bullismo sia specchio della società giovanile odierna, intessuta di rapporti ricchi di violenza e determinati talvolta dall’autodistruzione, dove persino le pubblicità diventano emblemi di un rapporto tra adolescenti sempre più triste. Il dott. Policastro ha dunque, dopo aver ricordato la valenza della legge 71/2017, fatto appello alle agenzie educative, affinché possano diventare sempre più attente ad alcune situazioni in cui il confine tra gioco e bullismo, a volte, diventa estremamente labile.

Grande interesse nell’uditorio ha suscitato l’intervento del Comandante dei Carabinieri, Alessandro Puel, che ha affermato come e quanto lo sport rappresenti un valido strumento anti bullismo essendo, per sua stessa natura, utile allo sviluppo della formazione del carattere, dell’empatia e dei valori sociali. A chiudere il convegno, l’intervento dell’arcivescovo mons. Felice Accrocca che ha ricordato ai giovani presenti che il bullo andrebbe aiutato, mediante esperienze in grado di porlo a contatto con la sofferenza.  La dirigente dell’Istituto De La Salle, la prof.ssa Buonaguro, ha infine voluto portare ai presenti i saluti del maestro Gianni Maddaloni che, non riuscendo a presenziare, ha inviato un video di grande significato a tutti i giovani studenti riguardante la valenza educativa della sua palestra a Napoli, nel quartiere di Scampia.

Concludendo, il successo riscontrato dal convegno ha permesso di riconsiderare la drammaticità del fenomeno, sostenendo che l’alleanza tra scuola e sport potrebbe diventare un antidoto al dilagare del bullismo nei suoi molteplici aspetti.

di Angela Meola

sito promosso dall'Ufficio Comunicazioni Sociali dell'Arcidiocesi di Benevento per favorire il dialogo e il confronto tra componenti sociali e realtà ecclesiali presenti sul territorio, per far emergere notizie buone e vere che contribuiscano all'edificazione del Regno di Dio.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro in Società

Popolari

Testimoni

Testimoni…

Beneventana

Sorridi di più

Vita Ecclesiale

Al via TuttixTutti

Tags

Rubriche

Beneventana

Festa di Sant’Anna a Benevento

Da 13 Luglio 2019

Film

“Blue my mind”

Da 3 Luglio 2019

Vita Ecclesiale

“Il Welcome Sociale Food”

Da 1 Luglio 2019

Tammaro

Assemblea pastorale zona Tammaro

Da 14 Giugno 2019

Società

Sguardo rivolto ai giovani

Da 5 Giugno 2019

Testimoni

Testimoni…

Da 3 Giugno 2019

Letture

YOUCAT for Kids

Da 29 Maggio 2019

Comunicazione

“Benevento la tua città”

Da 22 Maggio 2019

Testimoni

Parole e profumi

Da 17 Maggio 2019

Memoria

“Laus Musicae” a Benevento

Da 15 Maggio 2019

Mondo Cattolico

Turismo religioso Pietrelcina – Assisi

Da 15 Maggio 2019

Europa

L’Europa di ieri e di oggi

Da 16 Aprile 2019

Comunicazione

Ecco il giornalino dell’Anspi

Da 3 Aprile 2019

Europa

L’Europa di ieri e di oggi

Da 1 Aprile 2019

Beneventana

Sorridi di più

Da 27 Marzo 2019

Europa

Perché l’Unione Europea

Da 18 Marzo 2019

Vita Ecclesiale

Speciale Messa delle Ceneri

Da 8 Marzo 2019

Vita Ecclesiale

Al via TuttixTutti

Da 23 Febbraio 2019

Vita Ecclesiale

Catechesi sul “Padre nostro” del Pontefice

Da 16 Febbraio 2019

Comunicazione

Perché ancora “Tempi Nuovi”

Da 24 Gennaio 2019

Mondo Cattolico

Naufragi nel Mediterraneo

Da 23 Gennaio 2019

Comunicazione

Presto in onda la nuova Tele Speranza

Da 23 Gennaio 2019
Vai Su